27 agosto 1995, Lazio-Piacenza 4-1: Esposito, esordio-champagne. Prima di campionato con la Lazio di Zeman già in forma, capace di rifilare un poker al pragmatico Piacenza di Cagni. Da segnalare il grande esordio dell’esterno offensivo Massimiliano Esposito: una doppietta che, complici anche gli infortuni, sarà solo un fuoco di paglia nella stagione laziale.

1 giugno 1997, Juventus-Lazio 2-2: Casiraghi e Protti rovinano la festa. I bianconeri celebrano nell’ultima giornata la conquista del titolo, con l’amaro in bocca per la finale di Champions League perduta a Monaco di Baviera contro il Borussia Dortmund. La Lazio si diverte a guastare ulteriormente la festa, firmando la rimonta una volta sotto di 

Continua a leggere

1 maggio 1994, Sampdoria-Lazio 3-4: festa del gol e aggancio al terzo posto. Il campionato si chiude in anticipo per i Mondiali negli Stati Uniti e la Lazio si diverte in casa della Sampdoria di Eriksson, agganciata al terzo posto in classifica grazie alle ennesime prodezze di Beppe Signori che sale di nuovo sul trono 

Continua a leggere

28 aprile 1996, Atalanta-Lazio 1-3: prova di forza a Bergamo. La Lazio si conferma in gran forma nel finale di stagione e travolge anche i nerazzurri: botta e risposta tra Casiraghi (aiutato da una deviazione) e Morfeo, poi nella ripresa anche signori colpisce dal dischetto prima del tris di Max Esposito. IL TABELLINO SERIE A, 

Continua a leggere

23 aprile 1995: Roma-Lazio 0-2, riscossa con Casiraghi e Signori. Dopo lo 0-3 dell’andata la Lazio si prende la sua rivincita nel derby, grande girata di Casiraghi e rigore trasformato da Signori nella ripresa in una stracittadina dominata. IL TABELLINO SERIE A, 23 APRILE 1995 ROMA-LAZIO 0-2 Marcatori: 30’pt Casiraghi, 26’st Signori (rig.) ROMA: Cervone, 

Continua a leggere

20 aprile 1996, Sampdoria-Lazio 3-3: ancora fuochi d’artificio a Marassi. Negli anni Novanta i match con i blucerchiati regalano sempre spettacolo: si ripete il 3-3 di quattro anni prima, la Lazio conduce fino allo scadere ma subisce il pari su rigore, assestandosi comunque sempre più solidamente in zona UEFA.

10 aprile 1996, Lazio-Fiorentina 4-0: gran poker nel recupero. Si gioca la sfida nel turno precedentemente rinviato per lo sciopero dei calciatori e la Lazio di Zeman vive una delle sue giornate sì contro i Viola di Ranieri che già avevano subito 8 gol all’Olimpico nella stagione precedente. La sblocca Winter, poi doppietta di Signori 

Continua a leggere

5 marzo 1995, Lazio-Fiorentina 8-2: valanga zemaniana su Ranieri. Una delle più memorabili prestazioni della Lazio dell’allenatore boemo: contro i viola arriva una pioggia di gol quasi irreale, superiore anche alle 7 reti realizzate appena due mesi prima al Foggia. In evidenza Gigi Casiraghi con una straordinaria quaterna. E mancava Beppe Signori… IL TABELLINO SERIE 

Continua a leggere

22 febbraio 1998, Lazio-Inter 3-0: tris da Scudetto contro il Fenomeno. Dopo una lunga ascesa un classifica, la Lazio cerca di superare l’esame di maturità contro l’Inter di Ronaldo e lo fa nel modo più brillante possibile. Fuser e Boksic riescono a indirizzare la partita già nel primo tempo, Casiraghi mette il sigillo: la Lazio 

Continua a leggere

15 gennaio 1995: Lazio-Foggia 7-1, Zemanlandia si è trasferita. Dopo tre anni alla guida dei rossoneri pugliesi, Zdenek Zeman ha trasferito la sua filosofia di gioco spregiudicata a Roma, sponda biancazzurra. E i risultati si vedono: goleada “esagerata” per la Lazio proprio contro l’ex squadra del tecnico boemo, in una partita curiosamente ferma sullo 0-0 

Continua a leggere