Fabio Poli, nel giorno dell’anniversario dello storico gol negli spareggi di Napoli, è intervenuto sugli 88.100 di ElleRadio nella trasmissione Laziali On Air, condotta da Danilo Galdino e Fabio Belli:

Di quel 5 luglio 1987 ho nitido il ricordo della curva, ma la cosa che mi è rimasta stampata nel cuore sono i 32 anni dopo. I tifosi ci diedero una mano immensa, ma il tempo trascorso successivamente ha dimostrato come questa gente meravigliosa non ha mai dimenticato quell’impresa, ti fanno sentire talmente importante per questa piccolo cosa che però è stata straordinaria per i cuori di tutti i laziali. Quel giorno lì forse non ci rendevamo neanche conto, ma col tempo abbiamo capito cosa siamo riusciti a fare per questi tifosi che hanno sofferto più di noi e che vivono il retaggio di una società storica per la sofferenza come la Lazio. Gli altri tifosi non possono essere all’altezza di quelli della Lazio, il comportamento avuto nei miei confronti dimostra la loro unicità.

Per quanto riguarda i nuovi acquisti della Lazio conosco bene solo Lazzari, per il resto è importante affidarsi a Tare che in questi anni ha scoperto giocatori straordinari. Se si vuole essere all’altezza delle prime quattro bisogna cercare qualcosa di diverso, ma ho fiducia nel direttore sportivo. Bisognerà valutare anche le eventuali partenze.

Lazzari alla Spal ha messo in mostra qualità enormi, sa andare sulla fascia e crossare con continuità. Sa coprire tutta la fascia ma è ancora giovane e può adattarsi ad altre situazioni di gioco. Sa anche difendere pur non avendo una stazza fisica enorme, ma ha i tempi giusti e credo sia ideale per il 3-5-2 di Inzaghi. Certo non sarà facile farsi subito strada nella prima grande esperienza in una squadra come la Lazio, ma ho fiducia che possa esprimersi subito al massimo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.