18 aprile 2009, Genoa-Lazio 0-1: freccia Zarate, Marassi sbancato. Dopo il derby vinto, la Lazio segue la scia positiva e batte un Genoa impegnato in un testa a testa con la Fiorentina per la qualificazione in Champions League. Un’azione di prepotenza dell’argentino regala la vittoria alla squadra di Delio Rossi.

Lazio-Inter 3-1, notte magica contro i Campioni d’Europa: la squadra di Reja si riprende momentaneamente il primato in classifica nel testa a testa autunnale col Milan con una grande prestazione contro l’Inter vincitrice della Champions. A chiudere il match, una grande punizione di Hernanes dopo che l’ex Pandev aveva riaperto il match sul 2-0, fissato 

Continua a leggere

Come riporta il quotidiano “Il Tempo”, parola fine sul caso Zarate-Lotito. Archiviata la posizione del presidente laziale in merito alle presunte irregolarità di cui si era occupata anche una trasmissione scandalistica di una tv privata. Riporta il quotidiano romano: “Almeno per quanto riguarda la Procura Federale che, dopo il servizio mandato in onda dalle Iene, 

Continua a leggere

In principio ci fu Mauro Zarate: l’acquisto più oneroso dell’era Lotito con oltre 20 milioni di euro.Dopo un anno fenomenale, da numero 10 in grado di incantare le folle, venne riscattato dal presidente laziale che confermò l’attaccante argentino a furor di popolo. Subito dopo Maurito Zarate, si piazza Vedat Muriqi in seconda posizione nella speciale 

Continua a leggere

31 agosto 2008, Cagliari-Lazio 1-4: Zarate si presenta con una doppietta. Prima di campionato e Lazio in difficoltà dopo il gol di Larrivey. Ma nella ripresa si scatena l’argentino, che ribalta il risultato con una doppietta. Poi Foggia e Pandev permettono alla Lazio di dilagare, andando a formare un terzetto d’attacco che farà le fortune 

Continua a leggere

22 maggio 2011, Lecce-Lazio 2-4: poker per il primato cittadino. Champions ormai sfumata, ma la Lazio si riprende il primato cittadino dopo 7 anni, chiudendo il campionato a +3 sulla Roma. Botta e risposta nel primo tempo contro un Lecce che festeggia la salvezza, poi in superiorità numerica i biancazzurri prendono il largo nella ripresa.

13 maggio 2009, Lazio-Sampdoria 7-6 dcr: primo trionfo dell’era Lotito. La Lazio di Delio Rossi vince una finale da batticuore all’Olimpico, la Coppa Italia è biancazzurra per la quinta volta. A un eurogol di Zarate risponde Pazzini, si va i rigori e sbagliano Cassano e Rocchi. La serie va avanti ad oltranza, prodezza di Muslera 

Continua a leggere