Raimondo Marino, ex difensore biancazzurro, è intervenuto nella trasmissione radiofonica Laziali On Air, condotta da Danilo Galdino e Fabio Belli:

L’Inter si affronta con tranquillità, meno si parla della partita e meglio è per i giocatori di fronte a un appuntamento del genere. La forza della Lazio è il gruppo, Inzaghi è stato bravo a tenere la rosa unita e a far crescere elementi individuali, come ad esempio Immobile che è cresciuto molto sotto tutti gli aspetti: la cosa più importante in questo momento sarà evitare infortuni.

Acerbi è un buon giocatore, mi piace tantissimo perché è una persona umile ed è un difensore che ha anche la capacità di spingersi in avanti. Quando la difesa fa bene significa che tutta la squadra partecipa alla manovra, sia gli attaccanti sia i centrocampisti partecipano alla fase di non possesso pressando gli avversari. Inzaghi è stato bravo a trasmettere questo spirito di sacrificio tipico di giocatori come il Mandzukic dell’anno scorso alla Juventus.

Io ho visto una grande Lazio in generale. I guizzi dei singoli possono aiutare a risolvere la partita, soprattutto in avanti, ma il merito è di Inzaghi che ha fatto sentire tutti importanti e la Lazio è un collettivo che funziona nel suo complesso, non è il singolo a fare la differenza tra i biancocelesti. E’ importante quando nasce un gruppo di qualità, poi gli innesti fanno aumentare il valore della squadra, ma la Lazio ha qualità importanti, ha giocatori che sanno dare il tu alla palla.

Secondo me la Juventus non è più la favorita per lo Scudetto, in questo momento vedo la Lazio lanciata verso il primo posto, probabilmente anche meglio dell’Inter che in questo momento non sta giocando bene. I nerazzurri sono stati aiutati su certi episodi a livello arbitrale, la sudditanza continua ad esistere. La Juventus ha invece singoli importantissimi come Dybala e Ronaldo, ma la Lazio in questo momento ha qualcosa di più nel collettivo.”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.