di Fabio BELLI

Primi lampi di veri Banda Inzaghi ad Auronzo di Cadore: contro un avversario ancora composto da dilettanti, si rivedono i titolari e le magie, l’intesa e lo spettacolo dei vari Parolo, Luis Alberto e Immobile. Nella ripresa i baby convincono ancora, arrivano i primi gol di Pedro Neto e soprattutto una tripletta di un Rossi che, strappato dalla macchina che lo stava portando a Lucerna, potrebbe davvero ritagliarsi uno spazio a sorpresa in questa Lazio.

FORMAZIONI – Tornano diversi titolari nell’undici iniziale: dopo gli infortuni di fine stagione, si ricompone la coppia Luis Alberto-Immobile in avanti. A centrocampo prima assoluta per Berisha, in difesa torna Radu al fianco di Acerbi e Wallace mentre in porta viene confermato Silvio Proto.

MAGIE E GOL – A fine primo tempo, il bottino laziale conterà 7 gol e ben 3 traverse e un palo, colpito subito da Immobile. Il risultato si sblocca al 6′ su uno svarione della difesa della Top 11, un difensore appoggia di testa per Parolo che non sbaglia. Immobile colpisce due volte all’11’, ben imbeccato da Berisha, e al 26′, nel mezzo una traversa di Parolo. C’è un salvataggio sulla linea di Tacon su Immobile, poi al 32′ Berisha gioca bene un pallone in area e realizza la sua prima rete in assoluto in biancazzurro. Timbrano la traversa ancora Parolo e Luis Alberto, ma al 38′ il Mago torna al gol su assist di Immobile. Azione spettacolare al 42′ che dopo un rapido scambio tra 4 giocatori porta Lucas Leiva in rete, il 7-0 è allo scadere la doppietta di Marco Parolo, bravo ad inserirsi su un suggerimento di Senad Lulic.

NETO-ROSSI, BENZINA VERDE – Nella ripresa, come nella precedente amichevole, 11 cambi su 11, stavolta il portiere che subentra a Proto è Adamonis e non Guerrieri. Al 3′ segna Felipe Caicedo, su un cross di Pedro Neto che al 6′ trova la sua prima rete in biancazzurro, cercata con grande caparbietà su azione insistita nell’area avversaria. I ritmi si allentano un po’, le “riserve” non sembrano avere la stessa intesa dei titolari: al 20′ comunque Durmisi si distingue scendendo bene sulla sinistra e servendo un bel pallone teso a Pedro Neto che si toglie la soddisfazione della doppietta. Ultimi cambi con Jordao e Rossi che prendono il posto di Caicedo e Neto, e proprio Alessandro Rossi dopo i 7 gol all’Auronzo di Cadore piazza un’altra doppietta nel giro di un minuto, poi allo scoccare del 44′ in uno scambio rapidissimo Di Gennaro manda in gol Cataldi. Infine, Rossi sfonda ancora sulla sinsitra siglando un gran gol. Finisce 14-0, altro test utile e mercoledì prossimo contro la Triestina si comincerà ad alzare, progressivamente, il livello delle amichevoli.

IL TABELLINO

LAZIO-TOP 11 RADIO 103 14-0

Marcatori: 6′, 45′ Parolo (L), 11′, 26′ Immobile (L), 31′ Berisha (L), 38′ Luis Alberto (L), 42′ Leiva (L), 46′ Caicedo (L), 51′, 65′ Neto (L), 76′, 79′, 90′ Rossi (L), 89′ Cataldi (L)

LAZIO primo tempo (3-5-2): Proto; Wallace, Acerbi, Radu; Marusic, Parolo, Leiva, Berisha, Lulic; Luis Alberto, Immobile.
LAZIO secondo tempo (3-5-2): Adamonis; Patric, Luiz Felipe, Bastos; Basta, Murgia, Di Gennaro, Cataldi, Durmisi; Neto (71′ Jordao), Caicedo (71′ Rossi). A disp.: Strakosha, Guerrieri, Filippini, Lombardi, Minala, Sprocati. All. Simone Inzaghi.

TOP 11 RADIO CLUB 103 (4-3-3): Solagna, Moggiol, Dalpaos, Tolò, Frescura, Tancon, De Cian, Da Corte, Tasiu Mohamed, De Mattia, Aboubakar Kagiwa. A disp.: Specia, Badji, Roccon, Zancolò, Caviola, Rexhaj, Buzzo Conin. All. Enrico Ben.

Arbitro: Leonardo Tesi (sez. Lucca).

Assistenti: Nino Siboni, Alessandro Panzardi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.